CHI SIAMO

Francesco Ricci Parco AvventuraFrancesco Ricci, 46 anni, due figli.

Francesco é un visionario naturale senza l’ausilio di additivi chimici. Spesso con la testa fra le nuvole, ne ha fatto una professione dando vita a un’azienda specializzata in lavori in quota per virare poi, in preda a una delle tante visioni, sulla costruzione di Parchi Avventura in tutta Italia.

É proprietario dei Parchi Avventura il Gigante (il più grande in Toscana) e Cielo Verde.

Chiamato dagli amici ‘Tranquillucci‘ per la sua risposta tipica a qualsiasi domanda, Francesco é un Kayaker esperto tendente a sopravvalutare con una naturalezza sconfortante le proprie capacità.

Istruttore e Soccorritore di Percorsi Acrobatici é un funambolo naturale che tende a piantare carrucole in ogni dove come risposta ai problemi della vita moderna.

Frase storica: “Tranquillucci”. Che domande …

Paolo Roverani Parco AvventuraPaolo Roverani, 50 anni, tre figli.

A seconda dell’ambiente che frequenta é soprannominato Pisanosauro o Pulmino, per un evidente modo scomposto di muoversi … spesso a scapito degli altri.

Blogger, Pilota di Parapendio e Kayaker da ormai 30 anni, ha accumulato più brevetti nella sua vita che la NASA (Alpinismo, Diving, Volo Libero, Istruttore percorsi acrobatici, Sci escursionismo).

Alla soglia dei 50 anni, con il tempismo di un bradipo con la pressione bassa, ha finalmente capito che le passioni possono essere molto di più di una fuga.

Ex manager di grande azienda, spesso all’estero, ha deciso di diventare un operaio nella fabbrica dei sorrisi.

Per la sua mole il progettista ha deciso di usarlo come test risolutivo del percorso sospeso.

Frase storica: “Quando i tuoi figli continuano a dirti << Babbo non ti fare male! >> capisci che qualcosa nella tua vita é andato irrimediabilmente storto”

Homer il bulldogHomer, il bulldog, 18 mesi, 0 figli (per ora).

Grande appassionato di comodi divani e dei canali SKY, Homer si è trovato a vivere una vita che non gli appartiene.
Libero tra i boschi e i prati si interroga sul senso della vita e sul perché non vi siano soffici divani sparpagliati qua e là.
Una volta è stato visto correre per ben 3 metri, sembra per raggiungere un panino caduto a un visitatore. Si è stancato prima di raggiungerlo.
E’ la star di Canyon Park, il più coccolato e quindi invidiato dalle Guide che non ricevono le stesse attenzioni.
Ha talmente tante grinze che la sua pelle è stata stimata in 26 m2 ma questo non mina la sua posizione di leader carismatico del gruppo.
Frase storica: “Ma perché non mi lasciate a casa sul divano???”